17.11.15 Giornata internazionale delle studentesse e degli studenti

16 11 2015

corteo17.11.15Pisa

#17Now #pertutti #perchènoino # ‪#‎MeNeVado ?

L’associazione Dottorandi e dottori di ricerca Italiani- Sede di Pisa è al fianco degli studenti nella giornata internazionale delle studentesse e degli studenti e invita tutti i soggetti del comparto Università e Ricerca a sostenere il corteo cittadino che partirà da Piazza del Carmine alle ore 17.
Il potenziamento del diritto allo studio è la precondizione per creare una società più giusta ed un’Accademia per tutti i cittadini. Il disinvestimento di risorse a cui assistiamo è, invece, la migliore via verso un’Accademia a sola disposizione dei ceti più abbienti. Ciò crea una società più iniqua, ingiusta ed ignorante.
I dottorandi e tutti i giovani ricercatori, come soggetti in formazione, vivono nella loro quotidianità l’acuirsi della distanza che intercorre tra i proclami del Governo sul sostegno alle nuove generazioni e il sistematico de-finanziamento del comparto della Ricerca, del Diritto allo Studio, e di tutti i servizi ausiliari alla fruizione dello stesso, quali trasporti, alloggi e accessi facilitati alle produzioni culturali. Nella legge finanziaria 2015  il saldo delle risorse destinate al Diritto allo Studio è negativo, come negativo è il saldo dei fondi destinati alla Ricerca. E non è un caso. Queste politiche di disinvestimento sono il seguito delle politiche che tendono a fare cassa sul futuro delle nuove generazioni e sono proprio le politiche che spingono tanti studenti e tanti giovani ricercatori ad abbandonare il paese.
Per questo non possiamo che sostenere le rivendicazioni degli studenti che il 17 Novembre scendono in piazza in tutto il mondo per rivendicare il Diritto allo Studio. Non solo perché in Italia questo diritto non è garantito a tutti, non solo perché i dottorandi non riescono a fruire pienamente dei diritti che spetterebbero loro quali soggetti in formazione,  ma soprattutto perché una società in cui è il reddito famigliare che determina l’accesso o meno ai livelli più alti della formazione è una società ingiusta, una società che crea un’Accademia arida e ad esclusivo appannaggio dei settori più abbienti della società.
L’ADI  si batte dalla sua fondazione per rendere piena applicazione dell’articolo 34 della Costituzione.

Il 17.11 ‪#‎MeNeVado ?
I diritti o sono #pertutti o sono privilegi.
ADI- Pisa

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: