Breaking news: bolla papale vieta lo schiavismo! Nel panico gli organizzatori di convegni scientifici.

9 02 2015

Sicut Dudum

“Sicut dudum” è questo il nome della famigerata bolla papale emessa qualche giorno fa (13 gennaio 1435) dalle autorità della Sacra Romana Chiesa; bolla che minaccia la scomunica per chi si avvale del lavoro schiavistico. Panico e sconcerto attraversano la comunità degli organizzatori di convegni, i quali,  non avendo intuito quanto si stava muovendo tra le colonne di piazza San Pietro, si sono attenuti a quanto permesso dalla legge italiana ed hanno continuato ad inviare allettanti offerte di lavoro sul modello di quella riportata:

“il Cleantech Group organizza a Firenze dal 27 al 29 Aprile 2015 il Forum Cleantech Europe 2015, http://events.cleantech.com/cleantech-forum-europe-15/.  Nell’occasione viene offerta a giovani studenti di dottorato, dottori di ricerca, assegnisti e/o ricercatori interessati all’argomento di partecipare in qualità di assistenti al Forum gratuitamente, con la possibilità così di conoscere e farsi conoscere nella comunità “Cleantech” internazionale. Infatti il forum è soprattutto un momento di networking tra compagnie e investitori provenienti da tutto il mondo.

I giovani selezionati devono essere disponibili a lavorare durante lo svolgimento del Forum assistendo le compagnie partecipanti, aiutando al desk accoglienza e contribuendo allo svolgimento delle presentazioni che si svolgono nei tre giorni del forum​. È necessaria una buona conoscenza della lingua inglese. “

Durissime le reazioni degli organizzatori di EXPO milano 2015 contro la bolla. I responsabili HR sono già partiti, a dorso d’asino, per andare a protestare a Canossa, obiettivo dichiarato il ritiro immediato della bolla.

@cleantechgroup   #SicutDudum #Io NON Lavoro Gratis


Azioni

Informazione

3 responses

10 02 2015
adipisa

ciao Pietro, in effetti abbiamo utilizzato la parola “convegni”, perché nell’accezione comune del termine si intende per convegno l’incontro di persona interessate a dibattere qualcosa.
In effetti i convegni scientifici di alto profilo sono altra cosa e certamente capita di aiutare ed assistere per amore della scienza. Converrai però che pagare gli assistenti esterni non sarebbe proprio una pratica da rifiutare, anche nei convegni scientifici di alto profilo, viste le quote di iscrizioni che pretendono.

10 02 2015
Pietro

Contesto lo “scientifico”, non il “convegno” 😉

Per quel che mi riguarda, lo Stato mi paga per fare ricerca scientifica e l’organizzazione di convegni scientifici la sentirei come parte dei miei compiti (così come il peer reviewing, per cui pure non chiedo compenso).

Ciò detto, concordo sul fatto che vari convegni scientifici hanno quote di iscrizione irragionevoli.

9 02 2015
Pietro

… ma stiamo parlando di fiere O di convegni scientifici?!

Capisco la battaglia ma suggerisco di cambiare il titolo.

Tendenzialmente, non ho problemi a partecipare volontariamente all’organizzazione di un convegno scientifico… cosa che il Forum Cleantech Europe semplicemente non è.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: