Verbale assemblea ADI-PISA 04/10/2012

11 10 2012

1.  Argomenti di rilievo nazionale.

1.1 Valutazione documento nazionale di riforma del dottorato e del reclutamento universitario.

L’assemblea ha dapprima discusso in termini generali sulle possibili proposte di riforma del dottorato e dei contratti post-dottorato. Dopodiché si è espressa in particolare sulla proposta avanzata a livello nazionale dal segretario ADI Francesco Vitucci. A tale riguardo sono emersi alcuni importanti rilievi che sono stati comunicati in consiglio nazionale dal Portavoce della sede Pisana. Principali rilievi: – i Contratti di Alto Apprendistato per l’arruolamento dei dottorandi, se da un lato garantiscono maggiori diritti, dall’altro hanno almeno due deficit: la natura regionale e un limite di età vincolante 18-29 anni -Proposta quindi di una forma contrattuale “ad hoc” che si confaccia maggiormente alle esigenze del Dottorato di ricerca -Forti dubbi sulla possibilità di abrogare l’assegno di ricerca -necessità di avere maggiori delucidazioni per quanto concerne la proposta complessiva dal Consiglio Nazionale ADI Data l’importanza del tema si è comunque proposto di continuare il dibattito sulle possibili proposte di riforma del dottorato e dei contratti post-dottorali. Tale discussione dovrà avvenire attraverso la mailing list locale, anche considerando quanto emergerà dalle altre sedi nel prossimo CN.

1.2 Valutazione dell’opportunità di creare un sito ADI parallelo a http://www.dottorato.it per sviluppare un percorso di approfondimento.

Nella breve discussione a riguardo non sono emerse opinioni favorevoli all’idea di un nuovo sito. Viene suggerito di aggiungere una sezione nel sito dottorato.it che valorizzi e pubblicizzi gli interventi che i membri dell’ADI fanno a mezzo stampa o su periodici elettronici od altre piattaforme al momento già attive.

1.3  Opportunità di aderire a percorsi di universalizzazione del welfare su scala nazionale quanto regionale.

Viene proposta dal Segretario locale la possibilità di prendere parte alla formazione di un percorso regionale di rivendicazione di reddito indiretto per i soggetti che attualmente non usufruiscono di alcuna forma di welfare, in relazione a quelle che sono le competenze regionali in materia (trasporti, cultura, casa, sanità), i documenti e le iniziative proposte saranno sottoposto all’assemblea quando formalizzate. Per quanto riguarda la rivendicazione di universalizzazione del welfare, attraverso l’accesso ad una forma di reddito diretto, si rimanda al livello nazionale dell’organizzazione. Il segretario di sede ha già contattato il segretario Nazionale a tale riguardo.

2.  Rilievo locale.

2.1 Accoglienza dei nuovi dottorandi

Si propone di produrre una brochure a4 che presenti l’associazione e inviti alla prima iniziativa pubblica ADI (punto 2.2). In parallelo, si propone di appendere locandine di presentazione sia nei dipartimenti che nell’ufficio in via Fermi. Presso gli uffici di via Fermi sarà anche lasciato un foglio dell’ADI dove potranno lasciare la propria email tutti i neo-dottorandi interessati a ricevere la newsletter di ADI-Pisa. La prima tranche di immatricolazioni si svolgerà dal 15 al 22 ottobre, per poi proseguire fino a metà novembre.

2.2 Iniziativa sulla spendibilità del PhD

E’ stato individuato il periodo nel quale sarà più opportuno svolgere l’iniziativa: la seconda quindicina di novembre, verosimilmente venerdì 23 e sabato 24 novembre. L’iniziativa dovrebbe contenere diversi momenti di discussione inerenti la spendibilità del dottorato fuori dall’accademia. In particolare, si pensava ad alcuni momenti di approfondimento per concludere con un evento di intrattenimento. Il responsabile organizzazione si sta occupando della realizzazione, eventuali suggerimenti idee e contatti possono essere ricolti direttamente a lui: nevio.dubbini@dottorato.it

2.3 Open position rappresentante regionale ADI al tavolo Giovani Sì.

Il segretario si assume ad interim l’incarico affiancato da Peter per il supporto tecnico, ma assieme al responsabile organizzazione verranno individuati due soci che possano assumersi l’onere di seguire la cosa con continuità fino al 2015.

3. Varie ed eventuali.

Come da programma elettorale verrà avviato un percorso di monitoraggio dell’attività didattica delle diverse Scuole di dottorato, per comprenderne la rispondenza alle esigenze ed alle aspettative dei dottorandi. Il gruppo di lavoro è stato costituito e verrà coordinato da Sabine Schild-Vitale, sabine.vitale@gmail.com, fate riferimento a lei per eventuali collaborazioni suggerimenti ed idee in merito.

L’assemblea propone di rivedersi entro un mese


Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: